• Trova
  • Eventi
  • Notifiche
  • Favoriti
  • Il mio account
  • Carrello

Bandi fotovoltaico 2024: tutti gli incentivi regionali

Bandi fotovoltaico 2024
Nozioni sul fotovoltaico
Aggiornato il 17 maggio 2024
10 min. Tempo di lettura
Thomas_Taddia
Thomas Taddia

Anche per il 2024 abbiamo deciso di riassumere in un articolo tutti gli incentivi regionali, nonché i bonus. Nei prossimi paragrafi, troverai l’elenco di tutti i bandi fotovoltaici regionali in ordine alfabetico: puoi passare da una regione all’altra tramite l’indice. Buona lettura!

Incentivi fotovoltaico Basilicata

La Regione Basilicata ha pubblicato un avviso per concedere i contributi a fondo perduto per l’installazione di impianti a fonti rinnovabili. Il bando prevede una copertura finanziaria di 39 milioni di € divisa in 15 milioni per il 2024 e 24 milioni per il 2025.

  • Chi può partecipare: i proprietari o usufruttuari di immobili in cui hanno la residenza;
  • Data di apertura e scadenza bando: da 08.04.2024 al 31.12.2025 fino a esaurimento delle risorse;
  • Finanziamento: il contributo per gli impianti fotovoltaici può arrivare a un massimo di 10.000 € compresi i sistemi di accumulo. Tra gli interventi rientrano le installazioni di:
    1. impianti di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili (fotovoltaico o microeolico) di potenza di picco non inferiore a 3 kW con una tolleranza del 5 %;
    2. batterie abbinate all’impianto fotovoltaico (esistente o da realizzare ex novo) con capacità non inferiore a 4,5 kWh, con una tolleranza del 5 %; 
    3. collettori solari per la produzione di energia termica
    4. pompe di calore purché in presenza di un impianto di energia elettrica alimentato da fonti rinnovabili (esistente o da realizzare ex novo), compresa la riconversione di impianti termici esistenti alimentati da biomassa o da combustibili solidi attraverso la realizzazione di uno o più impianti di cui ai punti precedenti;
    5. scalda acqua a pompa di calore purché in presenza di un impianto di energia elettrica alimentato da fonti rinnovabili (esistente o da realizzare ex novo).
  • Tutti i dettagli qui

La regione lucana ha indetto anche un bando che promuove le CER (Comunità Energetiche Rinnovabili), finalizzate allo sviluppo della produzione e dell’autoconsumo di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili mediante un modello basato sulla condivisione e sullo scambio locale con gestione congiunta.

  • Chi può partecipare: tutti i Comuni che si trovano nelle due province del territorio lucano. I comuni limitrofi con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti possono presentare richiesta di contributo anche in forma associata. Sarà finanziata una sola domanda per comune, anche se inserito in raggruppamento con altri comuni limitrofi.
  • Data di apertura e scadenza bando: dalle ore 12:00 del 01.12.2023 fino alle ore 23:59 del 30.05.2024;
  • Finanziamento: € 1.300.000 con massimo di € 9.000 per ogni richiesta.
  • Tutti i dettagli qui

Regione Emilia-Romagna incentivi fotovoltaico

Il bando indetto dalla Regione Emilia-Romagna è a sostegno degli investimenti delle Comunità energetiche rinnovabili (CER).

  • Chi può partecipare: le Comunità Energetiche Rinnovabili (CER), costituite in conformità alla Dir. 2018/2001/UE e alle norme nazionali di recepimento della stessa (D.Lgs. 199/2021, il DM 414/2023 e il DD 22/2024).
  • Data di apertura e scadenza bando: dalle ore 10:00 del 12.06.2024 alle ore 13:00 del 31.10.2024.
  • Finanziamento: la dotazione finanziaria complessiva prevista è di € 6.000.000. Il massimale di spesa ammissibile è così ripartito:
1500 €/kW per impianti/UP fino a 20 kW
1200 €/kW per impianti/UP sopra i 20 kW e fino a 200 kW
1100 €/kW per impianti/UP sopra i 200 kW e fino a 600 kW
1050 €/kW per impianti/UP sopra i 600 kW e fino a 1000 kW

Il contributo riconosciuto è del 25 % dell’importo minore tra:

  • la spesa ammissibile effettivamente sostenuta e il massimale di spesa ammissibile previsto.
  • è indicata una premialità del 5 % nei casi specificati nel bando.
  • Tutti i dettagli qui

Friuli-Venezia Giulia incentivi fotovoltaico

La Regione Friuli-Venezia Giulia promuove l’impiego di fonti energetiche rinnovabili al fine di concorrere al raggiungimento degli obiettivi di transizione ecologica attraverso la concessione di contributi per l’installazione di nuovi impianti fotovoltaici e per lo smaltimento di amianto/fibrocemento sulle coperture di fabbricati e manufatti rurali.

  • Chi può partecipare: le PMI attive nella produzione di prodotti agricoli con unità operativa in regione, che hanno costituito il fascicolo aziendale elettronico e che hanno la  titolarità/disponibilità dell’intero fabbricato/manufatto rurale.
  • Data di apertura e scadenza bando: le domande di aiuto possono essere presentate a partire dal 7.09.2023 fino al 31.12.2023. Il termine è stato prorogato fino al 31 dicembre 2024.
  • Finanziamento: i contributi verranno concessi con procedura a sportello e nella misura del 40 % per la realizzazione dell’impianto fotovoltaico e del 100 % per la rimozione, smaltimento e rifacimento delle coperture in amianto o fibrocemento. L’importo massimo degli aiuti non può comunque superare:
    • i 1.300 € per kWp per impianti della potenza fino a 50 kWp;
    • i 1.100 € per impianti di potenza fino a 130 kWp. 

Il limite massimo di contributo per le coperture è invece fissato in 65 €/mq per tetti in amianto e 55 €/mq per tetti in fibrocemento. 

  • Tutti i dettagli qui

È stata pubblicata anche una nuova misura ideata per sostenere e accelerare gli insediamenti e gli investimenti delle imprese manifatturiere e del terziario avanzato. Il contributo fornirebbe infatti liquidità iniziale per coprire una parte dei costi di avviamento dell’attività.

  • Chi può partecipare: le imprese manifatturiere e del terziario avanzato esterne alla Regione Friuli-Venezia Giulia, le piccole e medie imprese, nonché le grandi aziende.
  • Data di apertura e scadenza del bando: dalle ore 12:00 del 03.05.2024 alle ore 16:00 del 31.07.2024;
  • Finanziamento: € 1.000.000 fino a esaurimento risorse.

  • Tutti i dettagli qui

Regione Lazio incentivi fotovoltaico

Nell’ambito del PO FESR 2021 – 2027, la Regione Lazio sostiene la crescita e l’innovazione delle imprese, stanziando 110 milioni di € complessivi con la pubblicazione di 4 bandi, di cui uno specifico rivolto alle piccole e medie imprese per i loro progetti di efficientamento energetico.

  • Chi può partecipare: PMI con unità operativa in Lazio;
  • Data di apertura e scadenza bando: siamo in attesa che il bando venga pubblicato per conoscere le date;
  • Finanziamento: la dotazione finanziaria complessiva prevista è di € 40 milioni. Per ciascuna domanda il contributo a fondo perduto è compreso tra il 45 % e il 65 % delle spese ammissibili, a seconda delle dimensioni dell‘impresa.
  • Tutti i dettagli qui

Incentivi fotovoltaico Lombardia

La Regione Lombardia ha previsto un pacchetto di investimenti denominato Linea Green. La Linea green è rivolta alle PMI per investimenti dedicati all’efficientamento energetico degli impianti produttivi per favorire la riduzione dell’impatto ambientale dei sistemi di produzione attraverso la riduzione dei consumi energetici, in combinazione con il ricorso di impianti a energie rinnovabili.

  • Chi può partecipare: PMI con sede operativa in Lombardia;
  • Data di apertura e scadenza bando: a partire dal 07.02.2024 fino a esaurimento delle risorse;
  • Finanziamento: la dotazione finanziaria complessiva è di € 65 milioni, assieme ad un’agevolazione così composta:
    • Una garanzia regionale gratuita su un finanziamento a medio-lungo termine finalizzato a ottenere le risorse finanziarie necessarie per l’investimento, per un totale di € 24.050.000;
    • un contributo a fondo perduto in conto capitale sull’investimento, per un totale di € 40.950.000.

L’importo minimo dell’investimento previsto dal bando fotovoltaico regione Lombardia deve essere di € 100.000, l’importo massimo agevolabile è di € 3 milioni.

  • Tutti i dettagli qui

Fotovoltaico incentivi Piemonte

La Regione Piemonte ha pubblicato il Bando efficienza energetica negli edifici pubblici, destinato a specifiche categorie di Enti pubblici regionali. Con questa novità la Regione promuove gli investimenti volti a ridurre i consumi, nonché le correlate emissioni inquinanti e climalteranti degli edifici attraverso la realizzazione di progetti di efficientamento energetico e promuovendo l’utilizzo delle energie rinnovabili. 

La dimensione degli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili deve essere correlata alle effettive esigenze di autoconsumo energetico del beneficiario.

  • Chi può partecipare: comuni e provincie della Regione Piemonte; città metropolitana di Torino; unioni di comuni e unioni montane di comuni; enti strumentali della Regione Piemonte di cui agli allegati A e B della L.R. 7/2001; altre amministrazioni locali interamente pubbliche regionali inserite nel conto economico consolidato individuate ai sensi dell’art. 1, comma 3 della legge 31/12/2009, n. 196 e ss.mm. (Legge di contabilità e di finanza pubblica).
  • Data di apertura e scadenza bando: dal 22.02.2024 al 22.11.2024;
  • Finanziamento: l’agevolazione è costituita da un contributo in conto capitale e può coprire fino al 70 % delle spese ammissibili degli investimenti. Varia dal valore minimo di € 210.000 fino a un massimo di € 500.000, per un totale di € 16.000.000.
  • Tutti i dettagli qui

Sempre la Regione Piemonte ha diffuso il nuovo Bando efficienza energetica ed energie rinnovabili nelle imprese 2024. Esso stabilisce che gli interventi debbano garantire un risparmio annuo di emissioni e/o di energia primaria minimo in termini di costi dell'energia che permetta alle imprese di ottenere maggiore competitività sui mercati, in un'ottica di sostenibilità e di lotta ai cambiamenti climatici.

  • Chi può partecipare: le Micro, Piccole e Medie imprese (MPMI) e le Grandi Imprese (GI);
  • Data di apertura e scadenza bando: dal 22.05.2024 al 22.11.2024;
  • Finanziamento: la dotazione finanziaria è di € 53.637.000, di cui € 25.500.000 dedicati alla promozione dell’utilizzo delle energie rinnovabili nelle aziende. L’agevolazione, che può coprire fino al 100 % dei costi ammissibili dell’investimento, è costituita da un finanziamento agevolato e da una quota di sovvenzione a fondo perduto (70 % + 30 %). Per la definizione delle percentuali in funzione della dimensione d’impresa rinviamo al Bando.
  • Tutti i dettagli qui

Toscana incentivi fotovoltaico

La Regione Toscana ha introdotto con la legge regionale Promozione e sostegno delle comunità energetiche rinnovabili del 28 novembre 2022 un’agevolazione per la produzione, lo scambio e l’accumulo di energia rinnovabile per l’autoconsumo.

  • Chi può partecipare: privati, imprese, enti pubblici;
  • Scadenza: il bando è stato emesso il 28.11.22;
  • Finanziamento: la dotazione finanziaria complessiva prevista sarà di € 100.000 per il 2023 e di € 100.000 per il 2024.
  • Tutti i dettagli qui

La Regione ha pubblicato anche il bando contributi Casa a zero emissioni, finalizzato al miglioramento della qualità dell’aria di superamento "Piana lucchese", tramite interventi di dismissione di generatori di calore già installati a uso residenziale alimentati a biomassa/gasolio con un impianto a pompa di calore abbinabile a impianto fotovoltaico e solare termico.

  • Chi può partecipare: le persone fisiche residenti nella Piana Lucchese (comuni di Altopascio, Buggiano, Capannori, Chiesina Uzzanese, Lucca, Massa e Cozzile, Monsummano Terme, Montecarlo, Montecatini Terme, Pescia, Pieve a Nievole, Ponte Buggianese, Porcari, Uzzano posti ad una altitudine inferiore o uguale a 200 m s.l.m.) 
  • Data di apertura e scadenza bando: dal 15.02.2024 fino ad esaurimento delle risorse;
  • Finanziamento: sono assegnate risorse finanziare pari a € 6.000.000 ulteriormente incrementabili. Sarà concesso un finanziamento complessivo del 100 % delle spese ammissibili e comunque non superiore a € 9.000 per sistemi alimentati a energia solare e di € 12.500 per quelli alimentati con fotovoltaico.
  • Tutti i dettagli qui

 Ancora, è stato pubblicato anche il bando PR FESR 2021-2027 in attuazione delle Azioni 2.2.1: Progetti per la realizzazione di impianti di produzione di energia termica ed elettrica da fonti rinnovabili per gli immobili pubblici e 2.2.2 Produzione energetica da fonti rinnovabili per le RSA. Con questo bando,la Regione Toscana  intende agevolare la realizzazione di impianti per la produzione di energia elettrica e termica da fonti rinnovabili per gli immobili pubblici.

  • Chi può partecipare: possono partecipare i soggetti che vedi elencati nella tabella.

Azione 2.2.1

Azione 2.2.2

Soggetti pubblici della Regione Toscana, tra cui:

Enti Locali

  • Comuni
  • Province
  • Città Metropolitane
  • Unioni di Comuni

Aziende Sanitarie Locali e Aziende Ospedaliere 

  • Aziende Sanitarie Locali
  • Aziende Ospedaliere

Soggetti pubblici della Regione Toscana per RSA pubbliche autorizzate, accreditate e finanziate dal Servizio Sanitario Regionale a gestione pubblica.

  • Aziende Sanitarie Locali;
  • ASP
  • Comuni
  • Unione dei Comuni
  • Società della Salute (SdS)
  • Organismo di diritto pubblico secondo la definizione di cui all’art. 1 comma 1 lett e) dell’Allegato I.1 del D.Lgs. 36/2023.
  • Data di apertura e scadenza bando: dalle ore 9:00 del 05.06.2024 ed entro e non oltre le ore 12:00 del 16.09.2024.
  • Finanziamento: sono assegnate risorse finanziare pari a € 21.718.028,17 ed è così ripartita:

Azione 2.2.1

Azione 2.2.2

€ 13.137.380,96 a favore di progetti per la realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili per gli immobili pubblici degli Enti Locali.€ 1.812.905,50 a favore di progetti per la realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili per gli immobili pubblici adibiti a Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA).
€ 6.767.741,71 a favore di progetti per la realizzazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili per gli immobili pubblici delle Aziende Sanitarie Locali e Aziende Ospedaliere.
  • Tutti i dettagli qui

La Camera di Commercio di Arezzo – Siena intende incentivare l’avvio da parte delle imprese di percorsi per favorire la transizione energetica attraverso l’incentivazione di servizi di consulenza per interventi di efficienza energetica, studi di fattibilità tecnico-economica e giuridica finalizzati alla costituzione/adesione di/ad una Comunità Energetica Rinnovabile (CER), e acquisto di materiale come collettori solari termici e impianti per l’autoproduzione di energia con fonti rinnovabili FER.

  • Chi può partecipare: PMI con sede legale nelle province di Arezzo e Siena;
  • Scadenza: dalle ore 12:00 del giorno 20.05.2024 e fino alle ore 12:00 del 15.12.2024;
  • Finanziamento: le risorse complessivamente stanziate a fondo perduto ammontano a € 107.800 di cui € 68.900 per la Provincia di Arezzo ed € 38.900 per la Provincia di Siena; il contributo sarà pari al 50 % delle spese effettivamente sostenute con un investimento minimo di € 3.000 e un contributo massimo di € 6.000;
  • Tutti i dettagli qui

Fotovoltaico Umbria

La Regione Umbria ha pubblicato un bando per la realizzazione di interventi di recupero di oratori o attività similari. L’obiettivo è di promuovere la riqualificazione di tutti quei luoghi di aggregazione e formazione che rappresentano un punto di riferimento per i giovani e più in generale per la comunità locale.

  • Chi può partecipare: le parrocchie e gli enti ecclesiastici della Chiesa cattolica, gli enti delle altre confessioni religiose con cui lo Stato ha stipulato un’intesa ai sensi dell’art. 8, terzo comma della Costituzione, ferme restando le competenze delle regioni e degli enti locali in materia, con sede all’interno della Regione Umbria e che svolgano l’attività di oratorio, o similare, alla data della pubblicazione del presente bando.

  • Data di apertura e scadenza del bando: dal 10/05/2024 al 09/07/2024;

  • Finanziamento: le risorse finanziarie complessive ammontano a € 1.500.000. Non sono ammessi a contributo i progetti il cui valore complessivo del totale dei lavori sia inferiore a € 30.000. Il contributo assegnato è pari al 90 % dell’importo totale dell’intervento riportato nel quadro economico calcolato sul totale generale dell’opera e non può superare l’importo di € 150.000 per ciascun soggetto attuatore/beneficiario.

  • Tutti i dettagli qui

Reddito energetico

Il MASE introduce per il 2024/2025 il reddito energetico, un sostegno dedicato alle famiglie in condizioni di difficoltà economica che mira sostenere le fasce di cittadini più indigenti nell’ottimizzare i costi energetici e contribuire allo sviluppo, tutto all’insegna dell’inclusività.

  • Chi può partecipare: soggetti titolari di diritto reale su coperture residenziali, che dimostrino di avere reddito ISEE inferiore a € 15.000 annui o a € 30.000 annui in caso di famiglie numerose (figli a carico uguale o maggiore di 4); gli impianti installati dovranno avere una potenza nominale compresa tra i 2 e i 6 kW.
  • Scadenza: il bando è attivo e sarà valido per il 2024 e il 2025 fino ad esaurimento fondi;
  • Finanziamento: 200.000 milioni a fondo perduto, così ripartiti:
    • € 80.000.000 alle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia;
    • € 20.000.000 alle restanti regioni o province autonome.

Il Fondo potrà essere inoltre integrato eventualmente su decisione di amministrazioni centrali, Regioni, Province.

  • Tutti i dettagli qui

Conclusione

Ti è piaciuto questo blog? Consulta questa pagina periodicamente: ti informeremo non appena le Regioni pubblicheranno nuovi bandi o nel caso modificassero o prorogassero quelli attuali. Se vuoi consultare tutti i brand e i prodotti fotovoltaici, vai direttamente sul nostro sito.

Un altro argomento altrettanto discusso è quello del Piano Transizione 5.0: si tratta di iniziative proposte a sostegno degli investimenti in digitalizzazione e nella transizione green delle imprese mediante uno schema di crediti di imposta innovativo. Stiamo approfondendo questo tema nel corso dei nostri eventi (Energy Industrial Days) promossi in tutta Italia insieme a consulenti esperti di questa tematica.

Potrebbe interessarti anche
Attendere, le notifiche sono in fase di caricamento...
Notifiche
    Si è verificato un errore imprevisto durante il caricamento delle notifiche.
    Cookies @ Memodo, per rendere la vostra visita a Memodo particolarmente piacevole.

    Ulteriori informazioni